Home
Intervento per PNX
chiedi

Intervento per PNX

Buongiorno,

Sono un ragazzo di 34 anni, poco meno di 4 anni fa ho avuto un pnx al polmone sx risolto con drenaggio, premetto che fino a quel giorno non sapevo nemmeno cosa fosse un pnx e cosa fosse la mia patologia di distrofia bollosa in sede apicale “blebs”( esattamente la tac riporta PICCOLE BOLLE DI ENFISEMA PARASETTALE IN SEDE APICALE, per piccole bolle contate insime allo Pneumologo 5/6 per lobo di dimensioni massime 8/9mm) Ero un fumatore non accanito ma fumavo e prima di quell’episodio ero un sportivo nella media ( 3 giorni di allenamento aerobico e pesante a settimana).

Ripreso la vita normale nell’arco dei 4 anni a seguirsi dal primo episodio, circa un mese e mezzo fa ho avuto il secondo pnx questa volta al polmone dx risolto con riposo visto il poco distaccamento dalla parete pleurica.

Visto che per me questa è non piu vita normale ma una vita vissuta con la spada di damocle sulla testa( non potoendo piu concedermi attivita fisica, viaggi o comunque il pensiero giornaliero finisce sempre sulla preoccupazione di recidiva) ho deciso di comune accordo con lo pneumologo di operare in VATS intervento apicetomia per ritornare ad essere normale.

Volevo sapere:

– quanto dura l’intervento dall’ingresso all’uscita e se è veramente mini invasivo come si dice:

– se si puo fare in anestesia locale perche ho paura anche della anesteia totale in quanto mai provata ed in quanto mi rimane difficile il pensiero di “dormire a comando” e soprattutto di farlo sapendo che verrò inciso e tagliato ;

– se si puo mettere mano a tutti e due i polmoni in una unica operazione;

In attesa di vostro riscontro in merito porgo i miei piu cordiali saluti

D.B.

Egregio Signore,

la sua storia clinica non è singolare, pazienti giovani come Lei possono manifestare pneumotorace con una certa frequenza e l’eventualità che tale entità clinica si manifesti da ambo i lati in successione, o a volte contemporaneamente, è abbastanza probabile.

Di certo il fumo di sigaretta (o peggio di altre sostanze) aumenta drasticamente la probabilità di avere bolle polmonari e quindi uno pneumotorace.

Attualmente l’indicazione al trattamento chirurgico viene posta al secondo episodio di pneumotorace. L’intervento si esegue in toracoscopia (VTS) e consiste nella resezione delle aree bollose e nell’esecuzione di una “pleurodesi”. La vera assicurazione contro la recidiva non è la resezione delle bolle ma la pleurodesi, in altre parole, quelle manovre che consentono alla pleura che riveste il polmone di aderire alla pleura che riveste la parete toracica; questa adesione impedirà al polmone di collassare anche se in futuro un’altra bolla dovesse formarsi e rompersi. L’intervento è certamente tra i più semplici nell’ambito della chirurgia toracica e non necessità certo di un centro altamente specializzato, in ogni modo si sinceri che il suo chirurgo abbia intenzione di eseguire la pleurodesi.

La degenza varia a seconda dei casi ma in media è di 4-5 giorni, l’importante non è il tempo in sé ma che le cose vengano fatte con calma e bene. In genere questo intervento viene eseguito con il paziente in anestesia generale; non è escluso che si possa eseguire in anestesia locale associata a sedazione, e mi è capitato di procedere in questo modo in qualche paziente anziano e con tante comorbidità, ma le consiglio vivamente l’anestesia generale: lei non si stresserà, non sentirà nessun dolore e il chirurgo lavorerà con serenità. Infine, non escludo che l’intervento possa essere eseguito da ambo i lati contemporaneamente, ma nella grande maggioranza dei casi si interviene solamente da lato dove si è manifestato lo pneumotorace più recente.

Caro Signore, la sua patologia non è di certo seria, la possiamo definire “noiosa”! Si rivolga con serenità al centro di chirurgia toracica della sua città e vedrà che riceverà di sicuro il trattamento più moderno ed efficace oggi disponibile.

Un cordiale saluto

Professor Mario Nosotti

Università degli Studi di Milano
U.O. Chirurgia Toracica
Fondazione Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico
via Francesco Sforza 35, 20122 Milano, Italy
+39 0255034056