Home
Iperidrosi ascellare
chiedi

Iperidrosi ascellare

Buongiorno volevo chiedere delle info , io soffro di sudorazione ascellare da molti anni e da poco mi si è presentato anche alle mani. Non essendo esperta volevo sapere come risolvere questo problema.

In attesa di una cortese risposta
Distinti saluti
Antonella 1986

Buongiorno Antonella,
l’iperidrosi di alcune parti del corpo è conseguenza di un’alterata regolamentazione del meccanismo di sudorazione; può essere primitiva, cioè senza causa nota, oppure secondaria, cioè conseguente disturbi metabolici od ormonali.
La forma primitiva, o idiopatica, è la più comune ed inizia in età adolescenziale.
Lo stato ansioso può essere un fattore scatenante l’iperidrosi, con conseguente disagio sociale.
Il paziente che desidera risolvere tale problema deve innanzitutto eseguire esami ematologici, per escludere dismetabolismi, che possono essere la causa del disturbo.
Nel caso di iperidrosi primitiva, in cui il disagio sociale sia tale da incidere sulla vita lavorativa e relazionale del soggetto, si considerano due strategie terapeutiche principali:
Iniezione di Tossina botulinica: è un trattamento ambulatoriale efficace per la sudorazione ascellare, non invasivo e non doloroso, che però ottiene una risoluzione solo temporanea, per circa 6 mesi, e che quindi deve essere ripetuto due volte all’anno, con conseguenti costi.

La Simpaticectomia Videotoracoscopica: è un intervento chirurgico mini-invasivo eseguito in anestesia generale mono o bilaterale, contemporaneo (unico intervento bilaterale destro e sinistro) o iterativo (in tempi differenti), che consente di risolvere definitivamente l’iperidrosi sia palmare sia ascellare.
Le complicanze di questo intervento sono rare, la più temuta è la sindrome di Horner: si tratta dall’abbassamento della palpebra superiore causata dalla lesione del ganglio stellato o I° ganglio toracico.
Per quanto riguarda gli effetti collaterali, il più frequente è la cosiddetta sudorazione compensatoria in altre parti del corpo, di solito al torace ed agli arti inferiori. Si tratta di un aumento di sudorazione generalmente leggero, che tende ad attenuarsi gradualmente nel tempo.

Le consiglio di rivolgersi in un centro specialistico nazionale di chirurgia toracica per affrontare e risolvere in modo definitivo il suo problema.
Cordiali saluti.
Dr. Andrea Droghetti
Responsabile di S.S. Chirurgia Toracica Mantova/Cremona
Alta Specialità di Chirurgia Toracica Mini-Invasiva
ASST Mantova – ASST Cremona